Il sito usa cookie tecnici per il suo funzionamento. Da questo sito, a tua scelta puoi usare servizi di terze parti che potrebbero fare uso di cookie propri. Continuando nella visita accetti l'utilizzo dei cookie.

Cerca in Astronave

Canale Video Pegasus

Solo Risvegliandoci...

"E' in corso uno sforzo concentrato per prevedere e gestire il comportamento umano in modo che gli scienziati sociali e l'elite dittatoriale possano essere in grado di controllare le masse e proteggersi dalle ricadute di un'umanità libera completamente risvegliata. Solo risvegliandoci ai loro tentativi di metterci a dormire noi abbiamo una possibilità di preservare il nostro libero arbitrio."
Nicholas West


Scie Chimiche

Chi ci avvelena dal cielo?

Giù le mani dalla Madre Terra

 

Giù le mani dalla
Madre Terra

Questa è una campagna globale per
difendere la nostra casa unica e bellissima,
Pianeta Terra, la minaccia rappresentata
dagli esperimenti di geo-ingegneria


RSOE EDIS - MAPPA

Edward Snowden. La NSA si traveste da Google per spiarci, secondo le ultime rivelazioni della "talpa"

Edward Snowden. La NSA si traveste da Google per spiarci,
secondo le ultime rivelazioni della "talpa"

----
Israele accede ai dati prelevati della Nsa":
Datagate, nuovi documenti da Snowden

tratto da: http://www.huffingtonpost.it

La National Security Agency (NSA) si è travestita da Google per spiare gli utenti del web. E' l'ultima rivelazione della 'talpa' Snowden. L'agenzia di sicurezza americana aggira il crittaggio grazie ad una tecnica conosciuta nel gergo hacker come MIM (man in the middle) che devia il traffico del motore di ricerca ad una copia fasulla la quale, poi, scarica i dati ottenuti sulle ricerche dell'utente alla banca dati del Nsa, si legge sul sito di Russia Today.

 

La rivelazione è trapelata nell'ambito di un rapporto pubblicato dall'emittente brasiliana Globo Network, la scorsa domenica, sull'attività di spionaggio del gigante petrolifero brasiliano Petrobras da parte dell'agenzia statunitense. La Nsa utilizzava il metodo MIM (in italiano "uomo in mezzo") che consiste nell'intercettare e manipolare i messaggi scambiati tra due parti sul web senza che queste se ne accorgano. In alcune slideshow pubblicate nel rapporto sul Brasile, si legge su Mother Jones, la Nsa spiegherebbe "come si fa l'attacco" su alcuni utenti individuati come "target".

Negli ultimi mesi i giganti tecnologici implicati nel caso Snowden, come ad esempio Google e Yahoo, si sono adoperati molto per difendersi dall'accusa di complicità nella violazione della privacy di milioni di utenti Internet. Entrambe le aziende sostengono di aver fornito esclusivamente quei dati richiesti tramite una domanda ufficiale del governo ma a molti analisti (e utenti) la storia non ha convinto.

Il portavoce di Google, Jay Nancarrow, ha dichiarato al quotidiano online Mother Jones: "Riguardo le ultime voci secondo cui il governo statunitense avrebbe trovato il modo di aggirare i nostri sistemi di sicurezza, noi non abbiamo prove che sia mai successo. Forniamo i dati dei nostri utenti ai governi nel rispetto della legge".

Nel frattempo Facebook, Google e Yahoo hanno portato il caso alla Foreign Intelligence Surveillance Court (FISC) degli Stati Uniti per ottenere il permesso di pubblicare tutte le richieste dati arrivate da parte della NSA. E Google sostiene di aver chiesto che l'udienza venga aperta al pubblico: "E' arrivata l'ora di comportarsi con più trasparenza", ha detto l'esperto legale di Google, Richard Salgado.


Israele accede ai dati prelevati della Nsa":
Datagate, nuovi documenti da Snowden

tratto da: http://www.repubblica.it

Dai file consegnati al Guardian emergono accordi di condivisione tra le intelligence di Usa e Tel Aviv. Senza limiti legalmente vincolanti per quest'ultima. Ancora rischi per il presidente Usa Obama, che aveva fornito garanzie sulla tutela della privacy dei cittadini statunitensi

L'agenzia di sicurezza nazionale (Nsa) condivide occasionalmente con Israele dati "grezzi" di intelligence, senza prima esaminarli ed eventualmente eliminare informazioni sui cittadini statunitensi. Lo rivela un documento top secret girato al guardian da Edward Snowden, la "talpa" all'origine dello scandalo del Datagate.

I dettagli per l'accordo sulla condivisione di intelligence sono messi nero su bianco in un memorandum di intesa tra nsa e israele, documento che dimostra che il governo degli stati uniti ha consegnato comunicazioni intercettate estrapolate con ogni probabilità da telefonate ed e-mail di cittadini americani. L'accordo non fissa limiti legalmente vincolanti sull'uso dei dati da parte degli israliani.

I nuovi documenti complicano la situazione del presidente Usa Obama nello scandalo Datagate. La rivelazione che la Nsa ha accettato di fornire elementi di intelligence a un paese straniero contrasta con le garanzie fornite dall'amministrazione Obama sull'esistenza di tutele rigorose per proteggere la privacy dei cittadini statunitensi.


Datagate, nuovi documenti di Snowden:
Nsa può accedere anche a smartphone

Dai file consegnati al Guardian emergono accordi di condivisione tra le intelligence di Usa e Tel Aviv. Senza limiti legalmente vincolanti per quest'ultima. Ancora rischi per il presidente Usa Obama, che aveva fornito garanzie sulla tutela della privacy dei cittadini statunitensi

NEW YORK - La Nsa è in grado di accedere ai dati personali dagli smartphone, inclusi BlackBerry, i dispositivi che usano Android e l'iPhone. Lo rivelano nuovi documenti di Edward Snowden, secondo i quali la Nsa può accedere ai dati sensibili contenuti negli smartphone, inclusi i contatti, il traffico sms e le informazioni di localizzazione. Lo riporta il Der Spiegel che spiega che questo non significa che Nsa abbia effettuato un maggiore controllo sugli utenti, ma che queste tecniche spesso sono state usate per intercettare specifici individui.

L'articolo non spiega in che modo il magazine sia venuto in possesso di questi documenti, definiti 'segreti', ma uno dei suoi autori è Laura Poitras, una regista americana con stretti contatti Snowden e che negli ultimi tempi ha pubblicato numerosi articoli sulla NSA sul Der Spiegel.

Qualche giorno il quotidiano inglese The Guardian e gli americani New York Times e Propublica, sulla base di 50.000 documenti forniti dall'ex informatico, avevano rivelato che la National security agency ha scardinato i sistemi criptati che proteggono, tra gli altri, e-mail, conti bancari e cartelle mediche.

{jcomments on}

Sirius


Coloro che cercano, cerchino finché troveranno.
Quando troveranno, resteranno turbati.
Quando saranno turbati si stupiranno, e regneranno su tutto.

 

Vota questo sito in Net-Parade

 

10000 punti ottenuti

Sito d'argento

Ti piace questo sito?
Sostienilo con un voto.
Puoi votare più volte!


 

web counter