Il sito usa cookie tecnici per il suo funzionamento. Da questo sito, a tua scelta puoi usare servizi di terze parti che potrebbero fare uso di cookie propri. Continuando nella visita accetti l'utilizzo dei cookie.

Cerca in Astronave

Canale Video Pegasus

Solo Risvegliandoci...

"E' in corso uno sforzo concentrato per prevedere e gestire il comportamento umano in modo che gli scienziati sociali e l'elite dittatoriale possano essere in grado di controllare le masse e proteggersi dalle ricadute di un'umanità libera completamente risvegliata. Solo risvegliandoci ai loro tentativi di metterci a dormire noi abbiamo una possibilità di preservare il nostro libero arbitrio."
Nicholas West


Scie Chimiche

Chi ci avvelena dal cielo?

Giù le mani dalla Madre Terra

 

Giù le mani dalla
Madre Terra

Questa è una campagna globale per
difendere la nostra casa unica e bellissima,
Pianeta Terra, la minaccia rappresentata
dagli esperimenti di geo-ingegneria


RSOE EDIS - MAPPA

Illuminati: Storia, Strategia, Influenza

Illuminati: Storia, Strategia, Influenza

tratto da: http://www.anticorpi.info/

di The Vigilant Citizen

Traduzione di Anticorpi.info

L'Ordine degli Illuminati è spesso citato nei dibattiti sull'impatto delle società segrete sulla storia umana. E' vero che governano segretamente il mondo, o è solo un mito? Da quando l'interesse su di essi è cresciuto, le vere informazioni si sono disperse in un mare di disinformazione, complicando l'opera del ricercatore. Il presente articolo si concentrerà solo sui fatti esposti da alcune delle più credibili fonti documentali.

L'appellativo 'Illuminati' è usato con una certa disinvoltura per indicare un presunto gruppo di elite che controllerebbe il mondo. Molti si sono creati un'idea di massima sul significato del nome, ma il quadro si fa più confuso se si sposta il discorso sulla loro effettiva collocazione e le loro idee. Gli Illuminati coincidono con la Massoneria? Quali sono i loro obiettivi e la loro filosofia? Perché agiscono in segreto? Tracciare un ritratto oggettivo è estremamente arduo, dato che la quasi totalità delle fonti affronta il tema con due modalità tipiche: sprezzante disinformazione finalizzata a negare (e ridicolizzare) ogni informazione al riguardo, oppure retorica da racconto horror con cui si intende solo incutere spavento e creare malintesi. In entrambi i casi il ricercatore finisce per ottenere una versione molto distorta della verità.

Considerando che le faccende delle società segrete sono - per definizione - segrete, e che la storia è spesso riscritta da chi detiene il potere, ottenere qualche verità imparziale circa gli Illuminati è una sfida. Questo articolo non ha la pretesa di svelare o esporre tutto ciò che concerne gli Illuminati; tenterà invece di tracciare un quadro più preciso dell'Ordine citando un insieme di autori che hanno ampiamente studiato il tema. Che siano critici o apologeti nei confronti degli Illuminati, questi autori basano le loro riflessioni su fatti credibili. Alcuni dei documenti più interessanti sugli Illuminati sono stati scritti da iniziati di società segrete in funzione della loro personale comprensione del background filosofico e spirituale di questo strano Ordine. Attraverso questi scritti cercheremo di ricostruire le vere origini, i metodi e il suo impatto sulla storia mondiale.

Tipi di società segrete.

Sebbene in passato diversi gruppi si attribuirono l'appellativo di Illuminati, il più influente e noto è certamente l'ordine degli Illuminati di Baviera. L'organizzazione che Adam Weishaupt fondò il primo maggio del 1776 era mossa da intenti sia spirituali che politici, per perseguire i quali si avvalse delle conoscenze occulte della Massoneria e dei Rosacroce. L'Ordine degli Illuminati fu attore di primo piano sulla scena mondiale. Mentre molte società 'segrete' sono in realtà poco più che un passatempo per signori ricchi e affascinati dall'occultismo, gli Illuminati di Baviera cercarono davvero di cambiare profondamente il mondo.

Storicamente le società segrete sono sempre esistite, ognuna con il proprio obiettivo e il proprio ruolo in società. Mentre le scuole misteriche egiziane erano parte delle istituzioni, altri gruppi erano segreti (clandestini) per via dei loro disegni sovversivi e cospiratori. Le seguenti citazioni sintetizzano due punti di vista sulle società segrete:

"Mistica confraternita che nei tempi antichi custodiva segreti come quello della Pietra Filosofale; composta da persone che si considerano i raccoglitori dell'eredità dei caldei, dei Magi, dei Gimnosofisti e dei platonici; e che si differenziano dai maghi neri in virtù della purezza della loro dottrina e della loro abnegazione - in quanto fondamento di ogni sapienza - nel ricercare la sottomissione dei sensi alla fede religiosa."
Sir Edward Bulwer Lytton, 1884

"I governi oggi non hanno a che fare solo con altri governi, imperatori, re e ministri, ma anche con le società segrete, le quali collocano ovunque i loro agenti senza scrupoli, e possono in ogni momento sconvolgere tutti i piani dei governi."
Benjamin Disraeli, primo ministro britannico, 1876

Tali citazioni descrivono i due ambiti operativi delle società segrete. La prima si riferisce al lato spirituale; la seconda al lato politico. Non tutte le società segrete hanno una dottrina spirituale, come del resto non tutte sono coinvolte in macchinazioni politiche. Gli Illuminati di Baviera operarono in entrambe i regni.

"Le confraternite spirituali sono votate alla Sapienza e alla guida dell'umanità verso il regno dell'infinito; le confraternite politiche [sono composte] di power seekers che dissimulano nel buio le loro agende manipolative. (...)
"Tutte le società segrete condividono alcuni temi fondamentali. L'adesione è riservata a coloro che coltivano un interesse costante per l'argomento. Così, un gruppo spirituale attira le persone che ricercano la conoscenza di taluni maestri e pratiche. Lo studente è consapevole della materia in anticipo e si avvicina al gruppo per affinare tale conoscenza. Raramente un individuo può essere sfruttato dal gruppo a cui si unisce.
"In una società segreta politica l'appartenenza è riservata a chi condivida i suoi obiettivi. Alla fine dei giochi lo scopo è sempre la rivoluzione dello status quo, che farà di tutto per difendersi. (...)
"Molti descrivono gli Illuminati come l'incrocio tra una società segreta di tipo spirituale ed una di tipo politico. Spesso accreditati (o incolpati) di essere stati i fautori della rivoluzione francese nel 1787, gli Illuminati insegnano una dottrina di liberazione sociale e politica basata sull'uguaglianza dell'uomo, l'abbraccio del razionalismo e la negazione della corona e della chiesa come legittime istituzioni per la regolamentazione dei valori sociali e morali. (...) Mentre il punto di vista degli Illuminati potrebbe apparire in teoria progredito, le rivoluzioni europee attribuite alle loro trame politiche sono degenerate in brutali bagni di sangue segnati dalla totale assenza di bussola morale."
James Wasserman, The Mystery Traditions

Alcuni ritengono che Adam Weishaupt sia stato l'unica mente degli Illuminati, che sarebbero sorti e decaduti nel giro di dodici anni, tuttavia molti altri ricercatori avviati nell'occultismo ritengono che gli Illuminati siano stati solo la fugace manifestazione di un'antica fratellanza che risalirebbe ai Templari del Medioevo.

Manly P. Hall, filosofo massone di 33° grado e autore assai prolifico, nel pamphlet Ordini di Fraternità Massonici descrive un "impero invisibile" (v. correlati) che si è silenziosamente adoperato, attraverso i secoli, per suscitare il cambiamento sociale. In alcuni brevi periodi tale impero invisibile si è manifestato sotto forma di diverse organizzazioni. Secondo lui, tali gruppi avrebbero un enorme ma silenzioso impatto sulla società, ottenuto anche attraverso la manipolazione dei sistemi educativi, in funzione delle future generazioni.

"La discesa diretta delle società segrete nell'istruzione pubblica fu affidato a gruppi già ben condizionati per il lavoro. (...) Serviva una Fraternità mondiale sorretta da un programma di ampia e profonda educazione al 'metodo.' Tale Fraternità non poteva includere tutti gli uomini, ma poteva riunire le attività di taluni tipi di uomini, indipendentemente dalle loro idee razziali, religiose o di nazionalità. Erano i figli del domani, ed il loro simbolo era un sole che sorge sulle montagne d'Oriente. (...)
"Era inevitabile che la Fraternità si occupasse dell'educazione del mondo. (...) Il programma prevedeva l'ampliamento sistematico delle istituzioni e delle loro sfere di influenza.
"Lentamente l'attenzione del pubblico fu dirottata dagli Ordini della Riforma Universale verso gli Ordini di Fratellanza Mondiale. Fu fatto il necessario affinché la transizione fosse percepita come spontanea. La storiografia fu manipolata per suscitare un'impressione di conseguenzialità. La transizione non diede mai l'idea di rudezza, anzi fu percepita come l'alba di una nuova coscienza sociale. I più evidenti indizi all'attività segreta sono da ricercarsi nel silenzio che la circondò del Diciassettesimo e Diciottesimo secolo. (...)
"Tutti gli Ordini di Fraternità sono connessi tramite fili invisibili al progetto principale. Come tutte le antiche Scuole misteriche, essi non erano di per se realizzazioni di associazioni esoteriche, ma strumenti per portare avanti alcuni scopi del piano divino."
Manly P. Hall, Ordini di Fraternità Massonici 

Hall menziona il 'silenzio' e l'assenza di informazioni per quanto riguarda il funzionamento delle società segrete nel 17° e 18° secolo, epoca in cui operarono gli Illuminati di Baviera. Fu allora che le società segrete passarono all'azione, provocando le rivoluzioni, rovesciando le monarchie e il potere papale e sottomettendo la società al nuovo sistema bancario. L'impero invisibile a cui si riferisce Hall comprendeva l'Ordine degli Illuminati di Baviera? Tale impero è ancora attivo al giorno d'oggi?

Prima di tutto parliamo di Adam Weishaupt e di come nacque la sua infame società segreta.

Adam Weishaupt, allievo dei Gesuiti.

Weishaupt nacque a Ingolstadt, Baviera, il 6 febbraio 1748. Restò orfano a sette anni, ed il suo padrino, il barone Johann Adam von Ickstatt, ne affidò l'educazione al gruppo più potente dell'epoca: i gesuiti (v. correlati). Nota per le tendenze eversive e cospiratorie, la Compagnia di Gesù era profondamente radicata in Baviera, ove controllava sia la politica che il sistema educativo.

"Il potere dei gesuiti in Baviera era pressoché assoluto. Erano confessori e precettori dei cittadini, e influenzavano direttamente le politiche di governo. La censura religiosa era nelle loro mani, tanto che alcune parrocchie furono costrette a riconoscere la loro autorità. Per soffocare l'influenza protestante e assicurarsi la totale affermazione cattolica si erano impossessati della pubblica istruzione. Gran parte dei collegi bavaresi erano stati fondati e poi controllati dai gesuiti, e le scuole secondarie erano nelle loro mani."
Vernon L. Stauffer, The European Illuminati

Il funzionamento interno della Compagnia di Gesù era molto simile a quello delle congreghe occulte contro cui apparentemente era schierata. Gerarchizzazione, riti iniziatici, cerimoniali e simbolismi esoterici. Inoltre fu sciolta innumerevoli volte in diversi paesi a causa delle sue tendenze eversive.

Nel 1773 il padrino di Weishaupt sfruttò la propria grande influenza presso l'Università di Ingolstadt affinché il suo figlioccio ottenesse la cattedra di Diritto Canonico. A quel tempo l'istituzione era sotto il dominio gesuita e le sue più elevate cariche erano tradizionalmente ricoperte da influenti gesuiti. La crescente attitudine verso i valori della cultura illuminista pose Weishaupt in contrasto con i propri istitutori, dai quali tuttavia apprese molto in termini di mentalità cospirativa e sovversiva. Fu proprio durante il periodo cattedratico che nei suoi pensieri prese forma l'idea di fondare una società segreta.

"Brillante e ben istruito sui metodi cospirativi di accesso al potere, il giovane Weishaupt decise di organizzare un corpo di cospiratori per liberare il mondo dal dominio gesuitico di Roma."
Peter Tomkins, The Magic of Obelisks

Alcuni autori ritengono che i gesuiti (che furono soppressi da una bolla papale nel 1773) si servirono di Weishaupt per perpetuare occultamente il loro dominio; secondo altre fonti Weishaupt agì per rovesciare il loro dominio nella regione bavarese. In un'ottica più ampia Weishaupt inseguiva l'ideale di un mondo in cui fossero rovesciate le istituzioni temporali e religiose, e sostituite da un comitato occulto di 'iniziati.' Per perseguire i suoi scopi avrebbe rivoltato i metodi appresi dai gesuiti, contro gli stessi gesuiti.

Con il tempo Weishaupt divenne esperto in misteri occulti e ermetismo. Riconobbe il potere attrattivo di tale conoscenza misteriosa e si convinse che la massoneria fosse il luogo ideale per esprimere e diffondere le proprie idee. Cercò quindi di entrare in massoneria, ma il suo entusiasmo finì per raffreddarsi rapidamente.

"Elaborati i misteri eleusini e il culto segreto dei pitagorici, Weishaupt pensò di esporre le proprie riflessioni nelle istituzioni massoniche. L'entusiasmo iniziale però fu presto smorzato, in parte a causa delle difficoltà che riscontrò nella ricerca dei fondi sufficienti per ottenere l'ammissione ad una loggia, e in parte perché lo studio dei testi massonici lo persuase che i 'misteri' della massoneria fossero troppo puerili e accessibili per essere realmente utili."
Stauffer, Op. Cit.

Weishaupt concluse che per perseguire gli obiettivi che si era prefissato, avrebbe dovuto creare egli stesso un gruppo segreto composto da individui potenti che fossero disposti ad abbracciare le sue idee e supportarne la divulgazione.

"Ritenne opportuno, quindi, lanciare una linea autonoma. Avrebbe formato un gruppo segreto composto da 'scuole di saggezza', e celato allo sguardo del mondo da mura di clausura e di mistero, in cui le verità occultate dalla follia e l'egoismo del clero fossero insegnate in perfetta libertà."
Ibid.

L'obiettivo di tale organizzazione sarebbe stato semplice e allo stesso tempo monumentale: sostituire tutte le istituzioni politiche e religiose con un governo segreto di iniziati Illuminati. Secondo quanto ebbe a dichiarare personalmente: "la rapida e completa felicità universale può essere raggiunta con la dismissione di qualsiasi tipo di gerarchia, rango e ricchezza. Aristocrazie e nazioni scompariranno dalla Terra senza alcun uso della violenza; la razza umana sarà una sola famiglia; il mondo sarà la dimora di uomini ragionevoli."

Fu così che il Primo Maggio del 1776, fu fondato l'Ordine degli Illuminati.

Gli Illuminati di Baviera.

L'Ordine degli Illuminati di Weishaupt comprendeva inizialmente soli cinque membri, ma dopo pochi anni, grazie all'instaurazione di relazioni potenti, l'Ordine divenne una grande forza politica in tutto il mondo. Influenti notabili, ricchi industriali, potenti nobili e misteriosi occultisti si aggregarono all'Ordine per dedicarsi ai suoi disegni cospirativi. Secondo alcuni storiografi la rapida ascesa dell'Ordine fu dovuta ad un incontro segreto tra Weishaupt e una figura misteriosa di nome Cagliostro, il più potente occultista del tempo.

"I due si sarebbero conosciuti ad Ingolsstadt, nella cui università Weishaupt insegnava filosofia e diritto canonico, e dove nel 1776 aveva fondato la setta degli Illuminati. Il loro auto-proclamarsi eredi dei Cavalieri Templari incuriosì Cagliostro, il quale era 'impegnato a vendicare l'uccisione del Gran Maestro Templare de Molay, riducendo in polvere il triregno dei papi e detronizzando l'ultimo dei sovrani francesi.' Cagliostro profetizzò, descrivendo in dettaglio, la decapitazione di Luigi XVI, in un momento storico in cui un simile evento era molto improbabile e inverosimile."
Tompkins, op. cit.

Gli Illuminati di Baviera erano originariamente suddivisi in tre gradi principali: Novizio, Minervale e Illuminato Minervale. Ogni grado fu studiato per rispecchiare specifiche funzioni ed assicurare il dominio del vertice della piramide. Ecco un breve accenno ai tre gradi.

Novizio.

I membri di primo grado erano solitamente reclutati e introdotti per mezzo di argomentazioni affascinanti (la ricerca della saggezza, l'auto-miglioramento, la tradizione occulta). Erano allocati in un sistema gerarchico molto simile a quello adottato dall'ordine dei Gesuiti. Ad essi non era rivelato alcunché degli obiettivi politici dell'Ordine.

"Una volta iscritto, ogni iniziato era affidato ad un diretto superiore che si premurava di mantenere ben nascosta al proprio allievo l'identità del resto dei superiori. Tale reticenza era finalizzata ad imprimere nell'iniziato l'idea che il solo obiettivo da ricercare nel suo noviziato fosse il miglioramento e perfezionamento del senso morale, l'espansione delle attitudini all'umanità e socialità, e la sollecitazione del suo interesse verso la opposizione ai disegni degli uomini malvagi, l'assistenza nei confronti degli oppressi, ed il supporto verso gli uomini di merito. Inoltre era fortemente condizionato ad assorbire l'imperativo della segretezza circa gli affari dell'ordine, a subordinare il proprio punto di vista ed i propri interessi egoistici al bene dell'ordine, e ad essere rispettoso e obbediente verso i propri superiori. Una parte importante del lavoro del Novizio consisteva nella stesura di una particolareggiata relazione (a beneficio degli archivi dell'Ordine), che contenesse informazioni dettagliate in merito alla propria famiglia e la carriera personale, corredando il tutto con i titoli dei libri posseduti, i nomi dei propri nemici personali e le motivazioni dell'inimicizia, i punti di forza e debolezza del proprio carattere, le passioni dominanti dei propri genitori, i nomi dei nonni e amici intimi, ecc. Per salire di grado il Novizio doveva a propria volta necessariamente distinguersi nel lavoro di reclutamento. I suoi reclutati diventavano a loro volta novizi e si subordinavano a lui; quindi - dopo un noviziato di circa due anni - gli si apriva la strada verso il grado superiore."
Stauffer, op. cit.

Il grado successivo era quello di Minervale.

Minervale.

Il termine deriva da Minerva, antica dea romana della poesia, la medicina, la saggezza, il commercio, la tessitura, l'artigianato, la magia, e la musica. Minerva è spesso raffigurata in compagnia della sua creatura sacra, il gufo, il quale simboleggia la saggezza (capace di vedere nell'oscurità - n.d.t.). Le raffigurazioni della dea Minerva sono frequenti in luoghi e stemmi importanti, come la Biblioteca del Congresso e il Gran Sigillo della California.

Il secondo grado degli Illuminati era essenzialmente una fase di indottrinamento. Gli iniziati erano istruiti sui principi spirituali dell'Ordine, ma continuavano ad avere accesso a poche informazioni sui reali obiettivi di Weishaupt e la sua ristretta cerchia di amministratori.

"La cerimonia di iniziazione tramite cui il debuttante era ammesso al grado Minervale avrebbe dovuto sancire l'abbandono del candidato di ogni tipo di resistenza circa lo scopo supremo dell'Ordine, cioè la sottomissione dei ricchi e potenti e il rovesciamento di ogni governo civile ed ecclesiastico. Prevedeva anche il giuramento di agire sempre in funzione del bene umano; di mantenere silenzio eterno, fedeltà inviolabile, totale obbedienza verso i superiori e le regole dell'Ordine; subordinazione di tutti gli interessi personali a quelli della società."
10. Ibid

Ai Minervali era concesso di incontrare alcuni esponenti del grado superiore (Illuminati Minervali) e intrattenere discussioni con loro. Tale privilegio era una grande motivazione per i nuovi iniziati.

 

 

Nelle immagini a sinistra, due sigilli minervali degli Illuminati di Baviera. Tali ciondoli erano indossati dagli iniziati Minervali e includevano l'immagine del gufo di Minerva, o Gufo della Sapienza, simbolo presente ancora oggi nella veduta aerea della Casa Bianca (immagine in basso), nascosto nei disegni sulla banconota da un dollaro, e nel simbolismo del Bohemian Club.

 

 

Illuminato Minervale.

Coloro i quali si distinguessero tra gli adepti Minervali erano segnalati per l'accesso al grado di Illuminato Minervale. Agli Illuminati Minervali erano assegnati specifici compiti preparatori in funzione dell'operatività nel 'mondo reale.' La maggior parte del loro lavoro consisteva nello studio del genere umano e dei metodi per dirigerlo. Ad ogni Illuminato Minervale era affidato un piccolo gruppo di Minervali da esaminare e dirigere verso mansioni specifiche.

"Al grado di Illuminato Minervale erano ammessi i Minervali che a giudizio dei diretti superiori fossero degni di avanzamento. Lo scopo dell'Illuminato Minervale era quello di raggiungere la maestria nell'arte della direzione degli uomini. Esso doveva diventare un esperto psicologo e manipolatore delle coscienze degli uomini; era tenuto ad osservare e studiare costantemente l'azione, gli scopi, i desideri, i difetti e le virtù del piccolo gruppo di Minervali sottoposti alla sua direzione. Per avere successo in questo difficile compito gli era fornito l'accesso ad un complesso insieme di nozioni.
Oltre a presenziare le assemblee dei Minervali, i membri di questo grado si riunivano una volta al mese per ascoltare le relazioni concernenti i rispettivi discepoli, discutere dei metodi di lavoro e dirimere le controversie ed i casi difficili e imbarazzanti che avessero luogo in altri gruppi. Successivamente i verbali delle assemblee erano trasmessi agli ufficiali superiori dell'Ordine."
11. Ibid.

Da tale struttura di base gli Illuminati iniziarono la loro espansione.

Per Weishaupt ora si prospettava un obiettivo fondamentale: infiltrarsi nella Massoneria

Infiltrazione della Massoneria.

Nel 1777, un anno dopo la fondazione degli Illuminati, Weishaupt si unì alla loggia massonica Theodore of Good Counsel, presso Monaco di Baviera. "Le sue opinioni riscossero tanto successo nella loggia, che riuscì ad essere accluso nell'ordine illuminista quasi immediatamente"
Hall, op. cit.


L'alleanza definitiva tra Illuminati e Massoneria fu possibile nel 1780, quando una figura di spicco come il barone Adolf Franz Friederich Knigge fu iniziato all'Ordine di Weishaupt. Le 'entrature' in massoneria e le doti organizzative del diplomatico tedesco furono prontamente messi a frutto dall'Ordine. Knigge svolse due compiti importanti per gli Illuminati: riformare la gerarchia istituendo una serie di nuovi gradi superiori e dirigere la piena integrazione degli Illuminati nel sistema delle logge massoniche.

"L'avvento di Kinigge ebbe due conseguenze: furono elaborati nuovi gradi più elevati, e fu siglata un'alleanza tra gli Illuminati e la Massoneria."
Ibid.

Nell'immagine in altro, Adolf Franz Friederich Knigge, influente diplomatico e occultista unitosi agli Illuminati nel 1780, ritratto nella famigerata posa della mano nascosta.

L'influenza di Knigge sul destino dell'Ordine fu profonda e immediata. Il nuovo sistema gerarchico attrasse massoni e altre figure potenti, che contribuirono a dare grande slancio al movimento. Di seguito lo schema del sistema ideato da Knigge:

Knigge mantenne invariati i tre gradi originari, ai quali aggiunse nuovi gradi. Il secondo livello degli Illuminati incorporò alcuni gradi massonici rendendo la Fratellanza semplicemente parte della più ampia sovrastruttura illuminista.

"Il grado di Novizio (appartenente al sistema a titolo preparatorio) fu lasciato immutato, salvo l'aggiunta di una comunicazione scritta da consegnare ai nuovi adepti, in cui si invitava a considerare l'Ordine degli Illuminati superiore ad ogni altra forma di Massoneria in quanto esente da degenerazioni, perciò in grado da sola di riportare il mestiere al suo antico splendore. (...)
I tre gradi simbolici della seconda classe sembrano essere stati concepiti al solo scopo di fornire un accesso preferenziale con cui gli appartenenti ai vari rami della massoneria potessero accedere direttamente ai gradi più elevati dell'Ordine. "
Ibid.

I gradi più elevati dell'Ordine erano tutti riservati a pochi eletti potenti e influenti. Il grado di Principe sovrintendeva sugli ispettori nazionali, provinciali, i prefetti ed i sacerdoti decani. Al vertice della piramide vi era il Magus (noto anche come Areopagiti), che sovrintendeva ai capi supremi dell'Ordine. Le loro identità erano così bene occultate che ancora oggi sono difficili da confermare.

La direzione di Knigge restituì enormi risultati e in breve tempo permise agli Illuminati di diventare un movimento molto potente.

"Il nuovo metodo di diffusione dell'Illuminismo tramite l'affiliazione massonica produsse subito i suoi effetti. Soprattutto grazie alla strategia di reclutare tra i personaggi influenti già appartenenti alle logge della massoneria. Uno dopo l'altro tali personaggi scelsero di affiliarsi al nuovo sistema. Furono istituite nuove prefetture e nuove province, e iniziò a registrarsi un flusso costante e copioso di nuove reclute tra cui studenti, commercianti, medici, farmacisti, avvocati, giudici, pastori, sacerdoti, professori, funzionari civili. Nomi illustri apparvero negli elenchi di loggia del nuovo sistema. Il duca Ferdinando di Brunswick, il duca Ernst di Gotha, il duca Carlo Augusto di Sassonia-Weimar, il principe August di Saxe-Gotha, il principe Carlo d'Assia, il barone Dalberg, il poeta Goethe, il pedagogista Pestalozzi entrarono nell'Ordine, Alla fine del 1784 si vantavano di avere reclutato fino a 3.000 membri." Ibid.

Weishaup, tuttavia, non ha poté godere a lungo del successo riscosso dall'Ordine. In tutta Europa si sollevò il sospetto che gli Illuminati cospirassero contro le istituzioni politiche e religiose. Vedendo in loro una concreta minaccia contro il suo potere, il governo bavarese emise un editto con cui vietò l'esistenza di qualsiasi comunità, società e confraternita che non fosse stata previamente autorizzata dalla legge. Inoltre alcuni disaccordi tra Weishaupt e gli alti gradi dell'Ordine suscitarono controversie e dissensi. Come se non bastasse alcuni membri interni decisero di denunciare l'Ordine alle autorità, assist che il governo bavarese non si lasciò sfuggire.

"Le accuse che fino ad allora erano provenute solo dalla bocca dei nemici furono lanciate dalla bocca degli amici, e guadagnarono sostanza. Secondo l'ammissione di alcuni dei suoi leader, gli Illuminati erano un'organizzazione votata al sovvertimento delle istituzioni religiose e temporali; una banda di avvelenatori e falsari, un'associazione di uomini dalla morale disgustosa e dai gusti depravati."
Ibid.

Nel 1788, attraverso l'uso di una legislazione molto aggressiva e di una serie di accuse penali, l'ordine degli Illuminati di Baviera fu apparentemente sciolto dal governo.

Alcune fonti fanno terminare qui la storia degli Illuminati, tuttavia dobbiamo rammentare che nel frattempo le idee illuministiche ebbero il tempo di espandersi ben oltre i confini della Baviera, per attecchire nelle logge massoniche di tutta Europa. In altre parole gli Illuminati non furono mai realmente distrutti; solo, smisero di essere visibili. Un anno dopo un grande evento avrebbe dimostrato che l'Illuminismo era più vivo e potente che mai: la rivoluzione Francese.

La Rivoluzione Francese.

Per molti il rovesciamento violento della monarchia francese del 1789 simboleggia la vittoria del giacobinismo e dell'illuminismo sulle istituzioni del tempo. La Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo fece registrare l'ingresso ufficiale degli ideali illuministi nel nucleo delle istituzioni francesi. Il nuovo motto del paese: Liberté, Égalité et Fraternité non era che un vecchio detto massonico utilizzato da secoli nelle logge francesi.

Il documento ufficiale della Dichiarazione dei Diritti Umani (foto in alto) contiene molti simboli occulti connessi alle società segrete. In primo luogo, il simbolo dell'occhio onniveggente all'interno del triangolo cinto dalla luce della stella fiammeggiante Sirio (simbolo che si trova anche sul Gran Sigillo degli Stati Uniti). Sotto il titolo è raffigurato un uroboro (serpente che si morde la coda), simbolo esoterico associato ad alchimia, gnosticismo ed ermetismo, insegnamenti fondamentali della Massoneria. Sotto l'uroboro vi è un berretto frigio rosso, simbolo delle rivoluzioni illuministiche in tutto il mondo.  L'intera dichiarazione è circoscritta dai pilastri massonici.

Reazione contro l'Illuminismo.

Gli Illuminati di Baviera erano stati sciolti, ma le loro idee ormai vivevano di vita autonoma. Massoni e Rosacroce erano ancora fiorenti, e gli Illuminati sembravano continuare a vivere attraverso essi. Il Vecchio continente stava attraversando una fase di profonda agitazione; una nuova classe dirigente aveva preso le redini del potere, e le voci critiche non si fecero attendere. Così iniziarono a circolare informazioni sui poteri occulti che avevano cospirato in funzione del sovvertimento.

 

Leopold Hoffman, massone convinto che l'Ordine degli Illuminati avesse danneggiato la massoneria, pubblicò alcuni articoli in un memoriale intitolato Wiener Zeitschrift. In essi affermò che solo i gradi inferiori degli Illuminati fossero stati dispersi, mentre in realtà quelli elevati erano ancora attivi. Secondo lui la Massoneria era stata 'soggiogata dall'illuminismo' e trasformata per servire i disegni illuministici. La stessa rivoluzione Francese - affermò - era il frutto di anni di propaganda illuminista.

Nel 1797, John Robinson, medico scozzese, matematico e inventore (inventò la sirena) pubblicò un testo dal titolo Prove di una Cospirazione Contro Tutte le Religioni ed i Governi d'Europa, condotta dai Contatti Segreti tra la Massoneria e gli Illuminati. Anche Robinson era un devoto massone che di colpo aveva realizzato che la propria confraternita era stata infiltrata dagli Illuminati. Ecco un estratto del suo libro:

"Ho scoperto che in ogni paese alcune logge massoniche sono usate come copertura per propagare idee anti-religiose e anti-politiche che in nessun caso potrebbero circolare in società senza esporre l'autore ad un grande pericolo. Ho scoperto che questa impunità sta indirizzando gradualmente gli uomini a diventare più audaci nei principi licenziosi, e ad insegnare dottrine sovversive nei confronti di ogni nostra nozione di moralità, di tutta la nostra fiducia nel governo morale dell'universo, di ogni speranza di miglioramento e di ogni soddisfazione e contentezza con la nostra vita attuale, per condurci a vivere in uno stato di subordinazione civile. Sono stato in grado di individuare questi tentativi fatti nel corso di 50 anni col pretesto specioso di illuminare il mondo con la fiaccola della filosofia, e dissipare le nubi della superstizione religiosa e civile che costringerebbero le nazioni d'Europa nel buio e nella schiavitù.
Ho osservato la graduale diffusione di queste dottrine, e la loro commistione con tutti i diversi sistemi di massoneria; fino al giorno in cui fu costituita una ASSOCIAZIONE per soddisfare il preciso scopo di sradicare l'establishment RELIGIOSO, e rovesciare TUTTI GLI ATTUALI governi europei. Ho visto crescere tale associazione finché è diventata quasi irresistibile: e ho visto che i leader più attivi nella Rivoluzione Francese erano suoi membri, e hanno condotto i loro primi movimenti secondo i suoi principi, seguendo le sue istruzioni, godendo del suo supporto e della sua assistenza: E, infine, ho visto che questa associazione esiste ancora, che ancora lavora in segreto, e che non solo numerosi indizi dimostrano che i suoi emissari proseguono l'opera di diffusione delle sue dottrine detestabili, ma che essa possiede perfino una propria loggia in Gran Bretagna, legata con la loggia madre di Monaco di Baviera. L'associazione di cui sto parlando è l'ordine degli ILLUMINATI, fondato nel 1775 [sic] dal dottor Adam Weishaupt, docente di diritto canonico presso l'Università di Ingolstadt e sciolta nel 1786 dal principe di Baviera, ma subito dopo rinata sotto un altro nome e in una forma diversa, nell'intera Germania. In seguito è stata ancora una volta individuata e apparentemente sciolta e dispersa; ma ormai le sue radici erano così profonde che essa continua a esistere in segreto, e si è diffusa in tutti i paesi d'Europa"
John Robinson, Prove di una Cospirazione

Nel 1797 Augustin Barruel, sacerdote gesuita francese, pubblicò un libro in cui tracciava le connessioni tra la rivoluzione Francese e gli Illuminati di Baviera. Il titolo era Mémoires pour servir à l’Histoire du Jacobisime. Barrel faceva risalire agli antichi templari lo slogan 'libertà e uguaglianza', e sosteneva che - nei gradi più elevati dell'ordine - la libertà e l'uguaglianza fossero intese non solo nei confronti dei 're ed i regni', ma anche 'da Cristo e dai suoi altari.' Nel libro inoltre fornì i dettagli relativi all'infiltrazione illuministica nella massoneria.

"Barruel asserì che Weishaupt avesse ingannato non solo i gradi inferiori massonici, ma anche quelli degli stessi Illuminati, avendo creato un grado supplementare occulto dal nome di Aeopagus, che era anche l'unico livello in cui vi fosse completa conoscenza degli obiettivi dell'Ordine. Per Barruel, i leader rivoluzionari come La Rochefoucauld, Lafayette e il duca d'Orléans, erano agenti degli Illuminati, i quali a loro volta manovravano i radicali come Danton, che scatenarono materialmente la ribellione. Barruel concluse che l'intero establishment massonico francese fosse stato convertito alle idee rivoluzionarie di Weishaupt, e che le logge fossero diventate comitati segreti che pianificavano spargimenti di sangue."
Tompkins, op. cit.

Propagazione in America.

La maggior parte dei Padri Fondatori dell'America appartenevano a società segrete come massoneria, Rosacroce o altre. Alcuni di essi viaggiarono in Europa, dove assorbirono le dottrine degli Illuminati.

Dal 1776 al 1785 - quando gli Illuminati di Baviera erano ancora palesi ed attivi - Benjamin Franklin soggiornò a Parigi in qualità di ambasciatore degli Stati Uniti in Francia. Durante il soggiorno divenne Gran Maestro della loggia Les Neufs Soeurs, affiliata al Grande Oriente di Francia. Secondo alcune fonti questa organizzazione massonica era il quartier generale degli Illuminati di Baviera in Francia. La loggia influì molto nell'organizzazione del sostegno francese alla rivoluzione Americana e poi partecipò alla cospirazione che condusse alla Rivoluzione francese.

Nel 1799, quando il ministro tedesco GW Snyder avvertì George Washington dell'esistenza di un progetto ordito dagli Illuminati con lo scopo "di rovesciare tutti i governi e le religioni", Washington rispose di avere sentito parlare del "piano malvagio e pericoloso e delle dottrine degli Illuminati." Tuttavia concluse la sua missiva affermando: "Sono convinto che nessuna loggia in questo paese sia stata contaminata con i principi attribuiti alla società di Illuminati."

In una successiva lettera indirizzata a Snyder, Washington ritornò sull'argomento: "Volevo farla partecipe della mia convinzione che nessuna loggia di Liberi Muratori in questo paese, almeno come Società, cerchi di diffondere i principi diabolici degli Illuminati, o perniciosi del giacobinismo (ove possano essere considerati scindibili). Al contrario, che singoli individui possano essere impegnati a farlo, o che stiano cercando di separare il popolo dal loro governo, è un fatto talmente evidente da non poter essere messo in discussione."

L'Eredità degli Illuminati di Baviera.

Oggi si ricorre spesso al termine Illuminati per indicare il piccolo gruppo di individui potenti impegnati a perseguire la creazione di un governo mondiale e l'emissione di una moneta unica mondiale. Benché sia difficile stabilire se discenda direttamente dall'originale ordine degli Illuminati di Baviera, i suoi principi e metodi sono perfettamente analoghi. Come già detto, il nome usato per indicare l'elite occulta può cambiare, ma in ultima analisi si tratta di un dato irrilevante; ciò che va riconosciuto è lo spirito di fondo, il quale esiste da secoli.

Secondo Manly. P Hall, gli Illuminati di Baviera erano parte di ciò che egli definisce la Fratellanza Universale, ordine invisibile stante alla base della maggior parte delle società segrete ermetiche del passato. Tale ordine starebbe operando da secoli in funzione della trasformazione del genere umano, per guidarlo attraverso un processo alchemico mondiale. Una Grande Opera alchemica che agirebbe in funzione di una metamorfosi del mondo, da plumbeo ad aureo. Secondo Hall, la Fratellanza Universale a volte si renderebbe visibile mediante diversi nomi e simboli. Ciò significherebbe che i Cavalieri Templari, i Massoni, i Rosacroce, e gli Illuminati sarebbero manifestazioni visibili temporanee di una forza di fondo che è infinitamente più profonda e potente. Tuttavia, gli esseri umani sono quello che sono - deboli e tendenti all'avidità e al potere - di conseguenza questi movimenti spesso sono danneggiati e finiscono per cospirare contro le masse per brama di potere e guadagni materiali.

"Senza dubbio vi era un substrato esoterico, nell'accezione più mistica del termine, sotto la superficie dell'Illuminismo. A questo proposito, l'Ordine ha seguito esattamente le orme dei Templari. Al loro ritorno in Europa, dopo le Crociate, i Templari importarono diversi frammenti della tradizione occulta orientale, alcuni custoditi dai drusi del Libano e altri dai discepoli di Hasan Ibn-al-Sabbah, il vecchio mago del Monte Alamut.
Seppure vi fosse un misticismo profondo sotto la superficie dell'Illuminismo, è certo che Weishaupt non ne era l'ispiratore. Forse i gigli del Illuminati e le rose dei Rosacroce avevano la medesima radice. Il vecchio simbolismo suggerisce questo, e non è sempre saggio ignorare i reperti antichi. Esiste solo una spiegazione che soddisfi i requisiti dei fatti noti. Gli Illuminati erano parte di una tradizione esoterica discendente dalla remota antichità, la quale si rivelò per un breve periodo di tempo tra gli umanisti di Ingolstadt. Quello era uno dei fiori della 'pianta celeste', ma le radici erano altrove."
Hall, op. cit.

Hall quindi conclude che gli Illuminati esistessero già da molto tempo prima dell'avvento dell'Ordine fondato da Weishaupt e che esisterebbero ancora oggi. Fu proprio sfruttando l'apparente sconfitta che gli Illuminati avevano ottenuto le loro più grandi vittorie.

"Weishaupt fu il fedele servitore di una causa superiore. Dietro di lui esisteva l'intricato apparato della Scuola Segreta. La storia degli Illuminati bavaresi durò appena 12 anni, quindi come motivare l'agitazione che tale movimento provocò nell'establishment politico d'Europa? Bisogna prendere atto che i bavaresi siano stati solo un frammento di un disegno più ampio e composito.
Tutti gli sforzi per scoprire i membri dei gradi più elevati dell'ordine illuminista non hanno avuto successo. E' consuetudine, quindi, supporre che tali gradi superiori in realtà esistessero solo nella mente di Weishaupt e von Knigge. Ma non vi sembra altrettanto possibile che un potente gruppo di uomini che è riuscito a rimanere del tutto sconosciuto, si sia mosso dietro Weishaupt, usandolo come schermo per le proprie attività?
Gli ideali dell'Illuminismo, elaborati nei Misteri pagani dell'antichità, erano già antichi quando nacque Weishaupt, ed è assai improbabile che siano periti con l'esperimento bavarese. Il lavoro rimasto incompiuto nel 1785 resta incompiuto tutt'ora, nel 1950. Gli ordini esoterici non si estingueranno finché non sarà raggiunto lo scopo che li ha portati in essere. Le organizzazioni periscono, ma la Grande Scuola è indistruttibile."
Ibid

Propagazione in America.

La maggior parte dei Padri Fondatori dell'America appartenevano a società segrete come massoneria, Rosacroce o altre. Alcuni di essi viaggiarono in Europa, dove assorbirono le dottrine degli Illuminati.

Dal 1776 al 1785 - quando gli Illuminati di Baviera erano ancora palesi ed attivi - Benjamin Franklin soggiornò a Parigi in qualità di ambasciatore degli Stati Uniti in Francia. Durante il soggiorno divenne Gran Maestro della loggia Les Neufs Soeurs, affiliata al Grande Oriente di Francia. Secondo alcune fonti questa organizzazione massonica era il quartier generale degli Illuminati di Baviera in Francia. La loggia influì molto nell'organizzazione del sostegno francese alla rivoluzione Americana e poi partecipò alla cospirazione che condusse alla Rivoluzione francese.

Nel 1799, quando il ministro tedesco GW Snyder avvertì George Washington dell'esistenza di un progetto ordito dagli Illuminati con lo scopo "di rovesciare tutti i governi e le religioni", Washington rispose di avere sentito parlare del "piano malvagio e pericoloso e delle dottrine degli Illuminati." Tuttavia concluse la sua missiva affermando: "Sono convinto che nessuna loggia in questo paese sia stata contaminata con i principi attribuiti alla società di Illuminati."

In una successiva lettera indirizzata a Snyder, Washington ritornò sull'argomento: "Volevo farla partecipe della mia convinzione che nessuna loggia di Liberi Muratori in questo paese, almeno come Società, cerchi di diffondere i principi diabolici degli Illuminati, o perniciosi del giacobinismo (ove possano essere considerati scindibili). Al contrario, che singoli individui possano essere impegnati a farlo, o che stiano cercando di separare il popolo dal loro governo, è un fatto talmente evidente da non poter essere messo in discussione."

L'Eredità degli Illuminati di Baviera.

Oggi si ricorre spesso al termine Illuminati per indicare il piccolo gruppo di individui potenti impegnati a perseguire la creazione di un governo mondiale e l'emissione di una moneta unica mondiale. Benché sia difficile stabilire se discenda direttamente dall'originale ordine degli Illuminati di Baviera, i suoi principi e metodi sono perfettamente analoghi. Come già detto, il nome usato per indicare l'elite occulta può cambiare, ma in ultima analisi si tratta di un dato irrilevante; ciò che va riconosciuto è lo spirito di fondo, il quale esiste da secoli.

Secondo Manly. P Hall, gli Illuminati di Baviera erano parte di ciò che egli definisce la Fratellanza Universale, ordine invisibile stante alla base della maggior parte delle società segrete ermetiche del passato. Tale ordine starebbe operando da secoli in funzione della trasformazione del genere umano, per guidarlo attraverso un processo alchemico mondiale. Una Grande Opera alchemica che agirebbe in funzione di una metamorfosi del mondo, da plumbeo ad aureo. Secondo Hall, la Fratellanza Universale a volte si renderebbe visibile mediante diversi nomi e simboli. Ciò significherebbe che i Cavalieri Templari, i Massoni, i Rosacroce, e gli Illuminati sarebbero manifestazioni visibili temporanee di una forza di fondo che è infinitamente più profonda e potente. Tuttavia, gli esseri umani sono quello che sono - deboli e tendenti all'avidità e al potere - di conseguenza questi movimenti spesso sono danneggiati e finiscono per cospirare contro le masse per brama di potere e guadagni materiali.

"Senza dubbio vi era un substrato esoterico, nell'accezione più mistica del termine, sotto la superficie dell'Illuminismo. A questo proposito, l'Ordine ha seguito esattamente le orme dei Templari. Al loro ritorno in Europa, dopo le Crociate, i Templari importarono diversi frammenti della tradizione occulta orientale, alcuni custoditi dai drusi del Libano e altri dai discepoli di Hasan Ibn-al-Sabbah, il vecchio mago del Monte Alamut.
Seppure vi fosse un misticismo profondo sotto la superficie dell'Illuminismo, è certo che Weishaupt non ne era l'ispiratore. Forse i gigli del Illuminati e le rose dei Rosacroce avevano la medesima radice. Il vecchio simbolismo suggerisce questo, e non è sempre saggio ignorare i reperti antichi. Esiste solo una spiegazione che soddisfi i requisiti dei fatti noti. Gli Illuminati erano parte di una tradizione esoterica discendente dalla remota antichità, la quale si rivelò per un breve periodo di tempo tra gli umanisti di Ingolstadt. Quello era uno dei fiori della 'pianta celeste', ma le radici erano altrove."
Hall, op. cit.

Hall quindi conclude che gli Illuminati esistessero già da molto tempo prima dell'avvento dell'Ordine fondato da Weishaupt e che esisterebbero ancora oggi. Fu proprio sfruttando l'apparente sconfitta che gli Illuminati avevano ottenuto le loro più grandi vittorie.

"Weishaupt fu il fedele servitore di una causa superiore. Dietro di lui esisteva l'intricato apparato della Scuola Segreta. La storia degli Illuminati bavaresi durò appena 12 anni, quindi come motivare l'agitazione che tale movimento provocò nell'establishment politico d'Europa? Bisogna prendere atto che i bavaresi siano stati solo un frammento di un disegno più ampio e composito.
Tutti gli sforzi per scoprire i membri dei gradi più elevati dell'ordine illuminista non hanno avuto successo. E' consuetudine, quindi, supporre che tali gradi superiori in realtà esistessero solo nella mente di Weishaupt e von Knigge. Ma non vi sembra altrettanto possibile che un potente gruppo di uomini che è riuscito a rimanere del tutto sconosciuto, si sia mosso dietro Weishaupt, usandolo come schermo per le proprie attività?
Gli ideali dell'Illuminismo, elaborati nei Misteri pagani dell'antichità, erano già antichi quando nacque Weishaupt, ed è assai improbabile che siano periti con l'esperimento bavarese. Il lavoro rimasto incompiuto nel 1785 resta incompiuto tutt'ora, nel 1950. Gli ordini esoterici non si estingueranno finché non sarà raggiunto lo scopo che li ha portati in essere. Le organizzazioni periscono, ma la Grande Scuola è indistruttibile."
Ibid

Il Gran Sigillo degli USA rappresenta la Grande Piramide incompiuta di Giza, simbolo della opera incompiuta dagli Ordini esoterici: l'instaurazione di un Nuovo Ordine Mondiale. Il Sigillo fu inserito sulla banconota da un dollaro americano sotto la presidenza di Franklin Delano Roosevelt, massone di 32° grado e Cavaliere di Pythias con legami con Manly P. Hall.

Gli Illuminati Oggi.

Se l'agenda illuminista oggi fosse ancora viva, che forma avrebbe? Dal punto di vista esoterico e spirituale, alcune moderne società segrete come l'OTO (Ordo Templi Orientis) affermano di essere gli eredi dell'Illuminismo. Altri ricercatori sostengono che vi siano ordini nascosti al di sopra dei 33 gradi 'visibili' della Massoneria, i quali sarebbero ricoperti dagli Illuminati. Essendo questi ordini per definizione: 'segreti', è piuttosto difficile approfondire la loro conoscenza.

Il lato politico dell'illuminismo moderno è molto visibile, ed i suoi piani evidenti. Un gruppo sempre più ristretto e concentrato di individui assume decisioni politiche sempre più importanti. Comitati e organizzazioni internazionali che agiscono mediante funzionari non eletti dal popolo, sono oggi conduttori indiretti delle politiche sociali ed economiche a livello globale. Questo fenomeno è piuttosto nuovo nella storia del mondo, finora governato da regni o stati-nazione: un governo ombra, non eletto democraticamente e composto dalle elite del mondo, sta diventando poco a poco il centro del potere mondiale.

"Su un differente piano politico vi sono gruppi ideologici come il Council on Foreign Relations, o il World Economic Forum. Vi troviamo leader della politica, dell'economia, della finanza, dell'accademia, dei mass media i quali condividono la fede nelle soluzioni globali e sono in posizione di forte autorità e influenza. La gran parte dei membri semplicemente accoglie con favore l'opportunità di associarsi ad altri luminari ben noti in quanto si sente adulata dall'offerta del privilegio di iscrizione o frequenza. L'ideologia ai più alti livelli di tali gruppi sostiene il piano per l'instaurazione di un governo mondiale amministrato da una classe di esperti e progettisti incaricati di coordinare centralmente istituzioni sociali e politiche organizzate. (...) Benché tali gruppi spesso tengano le loro riunioni in segreto, le loro liste di appartenenza sono di dominio pubblico. E' l'agenda globalista che agisce sotto mentite spoglie."
Wasserman, op. cit.

I principali gruppi d'élite odierni sono: l'International Crisis Group, il Council on Foreign Relations, il World Economic Forum, la Brookings Institution, la Chatham House, la Commissione Trilaterale e il Gruppo Bilderberg. E' noto che il Bohemian Club sia un circolo informale in cui le elite mondiali si svagano celebrando bizzarre cerimonie e rituali. Il simbolo del Club (foto sotto) è un gufo simile a quello del sigillo Minervale degli Illuminati di Baviera.

Se si analizza la composizione degli aderenti a questi club esclusivi, si evince una combinazione tra personaggi noti e potenti, con persone assai meno note. Si tratta dei discendenti delle potenti dinastie ascese al potere sfruttando gli aspetti essenziali delle economie moderne, come il sistema bancario, l'industria del petrolio ed i mass media. Sono stati associati ad eventi rivoluzionari, come ad esempio la creazione della Federal Reserve nel 1913. Tale atto modificò completamente il sistema bancario degli Stati Uniti, mettendo l'emissione monetaria nelle mani di poche multinazionali. Una prova di quanto affermato si riscontra nella motivazione di una sentenza giudiziaria del 1982 la quale afferma che "La Reserve Bank non è uno strumento federale ai sensi della FTCA [la legge federale Tort Claims], ma sono aziende indipendenti, di proprietà privata e controllate localmente."

Nel libro inchiesta: The Bloodlines of the Illuminati, il controverso autore Fritz Springmeier sostiene che gli Illuminati oggigiorno sarebbero costituiti dai discendenti di 13 potenti famiglie anticamente legate all'originale ordine degli Illuminati di Baviera. Secondo Springmeier le 13 linee di sangue sarebbero: gli Astor, i Bundys, i Collins, I Dupont, i Freemans, i Kennedy, i Li, gli Onassis, i Reynolds, i Rockefeller, i Rothschild, i Russells ed i Van Duyns.
[Fritz Springmeier, The Bloodlines of the Illuminati]

Non vi è dubbio che in virtù dei mezzi materiali ed ascendente politico posseduto, alcune di queste famiglie abbiano un grande potere nel mondo odierno. E forse potrebbero costituire il nucleo di ciò che chiamiamo Illuminati. Ma è possibile che questa gente stia cospirando per la instaurazione di un Nuovo Ordine Mondiale? La seguente citazione tratta dalle memorie di David Rockefeller potrebbe rispondere ad alcune domande:

"Per più di un secolo gli estremisti ideologici ai due poli dello spettro politico hanno colto al volo incidenti ben pubblicizzati come il mio incontro con Castro per attaccare la famiglia Rockefeller a causa dell'eccessiva influenza che esercitiamo sulle istituzioni politiche ed economiche americane. Alcuni sono convinti che facciamo parte di una cabala segreta che manovra contro gli interessi degli Stati Uniti, e che caratterizza la mia famiglia e me come 'internazionalisti' che cospirano con altri internazionalisti sparsi nel mondo per costruire una struttura politica ed economica globale; un unico mondo, se volete. Se questa è l'accusa, mi dichiaro colpevole, e sono orgoglioso di esserlo."
David Rockefeller, Memorie

Insomma.

La storia degli Illuminati è stata occultata o rivelata, smascherata o esposta, ridicolizzata o distorta innumerevoli volte - tutto a seconda del punto di vista degli autori, di volta in volta apologetici o critici. Distillare la verità assoluta circa una società segreta è una sfida e si deve utilizzare una grande quantità di giudizio e di discernimento per distinguere i fatti dalle invenzioni. Dato che non è possibile rispondere a tutte le domande relative agli Illuminati, questo articolo ha solo tentato di tracciare un quadro più preciso dell'Ordine, descrivendo i fatti più importanti che ne hanno contraddistinto la storia.

Oggi il clima politico è molto diverso rispetto all'epoca in cui vissero Adam Weishaupt ed i Padri Fondatori americani, però continuano a notarsi molte similitudini. Mentre gli Illuminati bavaresi presumibilmente furono fondati per opporsi all'oppressione politica e religiosa esercitata dal Vaticano, un nuovo tipo di oppressione sta prendendo forma. Le democrazie stanno cedendo il passo ad un unico governo mondiale, la privacy e la libertà sono sostituite dal feticcio della 'sicurezza' garantita dalle nuove forme di sorveglianza tecnologica; le scuole continuano a reprimere il pensiero critico; i media rimbecilliscono e disinformano le masse, tramite discutibili operazioni segrete sono compiuti crimini contro l'umanità, e tutte le grandi proteste sono violentemente represse da uno stato di polizia in espansione. Alla luce di tutto questo, è facile trarre la conclusione che stia insediandosi un sistema repressivo ancora più stringente di quanto fossero quelli del 18° secolo. Dunque, i cosiddetti Illuminati hanno 'liberato' il mondo occidentale dall'oppressione del Vaticano o hanno semplicemente preso il suo posto?

"La minoranza, l'attuale classe dirigente, controlla le scuole e l'informazione, e di solito anche la Chiesa è nelle sue mani. Ciò consente di organizzare e influenzare le emozioni delle masse, usandole come strumenti."
Albert Einstein

Articolo in lingua inglese, pubblicato sul sito The Vigilant Citizen
Link diretto:

http://vigilantcitizen.com/hidden-knowledge/the-order-of-the-illuminati/

Traduzione a cura di Anticorpi.info


{jcomments on}

Sirius


Coloro che cercano, cerchino finché troveranno.
Quando troveranno, resteranno turbati.
Quando saranno turbati si stupiranno, e regneranno su tutto.

 

Vota questo sito in Net-Parade

 

10000 punti ottenuti

Sito d'argento

Ti piace questo sito?
Sostienilo con un voto.
Puoi votare più volte!


 

web counter