Il sito usa cookie tecnici per il suo funzionamento. Da questo sito, a tua scelta puoi usare servizi di terze parti che potrebbero fare uso di cookie propri. Continuando nella visita accetti l'utilizzo dei cookie.

Usa, pesci californiani muoiono di sete

Category: NEWS VARIE
Published on Saturday, 15 June 2013 06:32
Written by Super User
Hits: 1926

Usa, pesci californiani muoiono di sete

tratto da: http://valori.it/

Secondo uno studio scientifico appena pubblicato la popolazione nativa dei pesci californiani è messa a repentaglio dai cambiamenti climatici…

Potrebbe essere il riscaldamento globale a dare il colpo di grazia che condurrebbe all’estinzione di molte specie ittiche autoctone della California: la siccità prolungata, l’aumento della temperatura dell'acqua e l’alterazione della portata delle acque metterebbero infatti a dura prova gli animali. A sostenerlo è il Los Angeles Times che cita i risultati di uno studio pubblicato online sulla rivista PLoS One, che considera 20 parametri - tra cui i trend di di crescita delle popolazioni, la tolleranza fisiologica all'aumento della temperatura e la capacità di disperdere il calore - per valutare la vulnerabilità dei pesci nativiai cambiamenti climatici.

 

«Quasi tutte le specie di pesci sono già in diminuzione e il cambiamento climatico sta per accelerare questo decremento», secondo Peter Moyle, professore di biologia dei pesci all’University of California Davis e autore principale del documento. Inoltre, aggiunge Moyle, la scomparsa dei pesci comprenderà non solo le specie meno note o minoritarie «ma anche il salmone coho, la maggior parte delle varietà di trota iridea e di salmone Chinook, e il persico Sacramento».

In base alle ricerche effettuate dagli studiosi ben l’82% di 121 specie native americane sono ritenute altamente vulnerabili, specialmente quelle della California e del sud-ovest del Paese, sottoposti al rischio di soffrire gli effetti di un clima sempre più caldo e in competizione con gli esseri umani per l'acqua in una regione comunque arida. Il riscaldamento globale farà infatti aumentare le temperature delle acque superficiali e la gravità dei periodi siccitosi, producendo un restringimento dell’habitat adatto a questi pesci e l'aggiunta di fattori di stress ambientale. Con l’ulteriore problema che i pesci nativi potrebbero soccombere rispetto a specie di recente introduzione, maggiormente resistenti a fenomeni simili. Secondo Moyle e colleghi è perciò necessario istituire dei “rifugi di acqua fresca” per i pesci nativi.