Il sito usa cookie tecnici per il suo funzionamento. Da questo sito, a tua scelta puoi usare servizi di terze parti che potrebbero fare uso di cookie propri. Continuando nella visita accetti l'utilizzo dei cookie.

Cerca in Astronave

Canale Video Pegasus

Solo Risvegliandoci...

"E' in corso uno sforzo concentrato per prevedere e gestire il comportamento umano in modo che gli scienziati sociali e l'elite dittatoriale possano essere in grado di controllare le masse e proteggersi dalle ricadute di un'umanità libera completamente risvegliata. Solo risvegliandoci ai loro tentativi di metterci a dormire noi abbiamo una possibilità di preservare il nostro libero arbitrio."
Nicholas West


Scie Chimiche

Chi ci avvelena dal cielo?

Giù le mani dalla Madre Terra

 

Giù le mani dalla
Madre Terra

Questa è una campagna globale per
difendere la nostra casa unica e bellissima,
Pianeta Terra, la minaccia rappresentata
dagli esperimenti di geo-ingegneria


RSOE EDIS - MAPPA

L’universo come un ologramma e Teletrasporto, ci siamo quasi

L’universo come un ologramma
e Teletrasporto, ci siamo quasi

tratto da: http://www.galileonet.it/

ensare l’universo come un ologramma, sviluppando un modello matematico che lega varie teorie dello spazio-tempo. Sembra fantascienza, ma è oggi invece un’ipotesi reale. Almeno secondo uno studio pubblicato su Physical Review D e condotto dagli scienziati dell’Università di Southampton, dell’Università di Cambridge e del Nordic Institute of Theoretical Physics.

"Uno dei più importanti progressi nella fisica teorica è il principio olografico. Secondo questa teoria, il nostro universo può essere pensato come un ologramma e noi vorremmo capire come formulare le leggi della fisica un universo siffatto", spiega Kostas Skenderis, professore di fisica matematica all’Università di Southampton e coautore dello studio. "L’idea è simile a quella degli ologrammi ordinari, dove un'immagine tridimensionale è codificata su una superficie bidimensionale. Come avviene per gli ologrammi sulle carte di credito. Solo che nella nostra teoria è l’intero universo a essere codificato in questo modo".

Nel modello matematico sviluppato dal team di ricerca, di cui fa parte anche l’italiano Marco Caldarelli, viene individuato un legame tra lo spazio-tempo "piatto" e lo spazio-tempo "curvato negativamente". In generale, l’universo è descritto da una struttura quadridimensionale: si tratta di uno spazio-tempo a quattro dimensioni (tre dimensioni spaziali ed una temporale) che formano insieme un continuo, ovvero uno stato in cui i quattro elementi non possono essere distinti l’uno dall’altro.

Lo spazio-tempo piatto e lo spazio tempo curvato negativamente rappresentano due possibili descrizioni dell’universo e oggi i ricercatori hanno trovato somiglianze sorprendenti tra i due, al di là della nostra percezione della realtà fisica. "La nostra ricerca è in corso e speriamo di trovare più connessioni tra spazio tempo piatto, spazio tempo curvo negativamente e olografia", aggiunge il Skenderis. "L’obiettivo finale è quello di raggiungere una comprensione combinata della struttura dell’universo".

Riferimenti: AdS/Ricci-flat correspondence and the Gregory-Laflamme instability; Marco M. Caldarelli, Joan Camps, Blaise Goutéraux, Kostas Skenderis; Physics Review D, doi:10.1103/PhysRevD.87.061502

di Viola Rita

Credits immagine: NASA's Marshall Space Flight Center/Flickr


Teletrasporto, ci siamo quasi

http://www.galileonet.it/

I fisici lo chiamano, in gergo, entanglement. Un meccanismo non proprio intuitivo: due particelle quantistiche intrinscamente accoppiate tra loro, in modo tale che ciascuna di esse si "accorga" istantaneamente di tutto ciò che succede all'altra. Anche se sono molto lontane. Sembra fantascienza, eppure è realtà. Ed è alla base dell'ultimo esperimento degli scienziati del centro di ricerca Quantop al Niels Bohr Institute della University of Copenhagen, che sfruttando questa bizzarra proprietà sono riusciti a teletrasportare informazioni tra due nuvole di atomi di gas distanti mezzo metro tra loro.

Gli scienziati hanno pubblicato il loro lavoro sulla rivista Nature Physics: "Il risultato che abbiamo ottenuto è un grande passo in avanti nel campo dell'informazione quantistica", commenta orgoglioso Eugene Polzik del Quantop, uno degli autori della ricerca. Nel loro esperimento, i fisici hanno utilizzato due contenitori di vetro, ciascuno dei quali contiene una nube di miliardi di atomi di gas di cesio. I due "bicchieri" non sono in alcun modo collegati l'uno all'altro, ma le informazioni vengono teletrasportate da una nube all'altra per mezzo di luce laser

Il meccanismo funziona press'a poco così: entrambi i contenitori sono immersi in un forte campo magnetico, e quando il laser (sintonizzato a una specifica lunghezza d'onda) colpisce gli atomi del gas, i loro elettroni più esterni reagiscono, "puntando" nella stessa direzione. Semplificando, si può dire che si comportano come piccole calamite orientate verso l'alto o verso il basso: è questa la caratteristica che va a comporre l'informazione quantistica, proprio come gli zero e gli uno dei bit tradizionali.

Il gas eccitato dal laser emette fotoni, cioè particelle di luce, che contengono l'informazione. La luce viene quindi inviata all'altro contenitore e l'informazione viene "letta" e memorizzata da un rivelatore. A questo punto il segnale compie il percorso inverso: viene inviato nuovamente al primo gas, i cui atomi si orientano di conseguenza. Un meccanismo piuttosto complicato, non c'è che dire. Ma funziona. 

Gli scienziati puntano adesso ad aumentare la portata spaziale dell'apparato sperimentale. "Per ora siamo arrivati a mezzo metro. Ma dipende solo dalle dimensioni del laboratorio", conclude Polzik. "Se avessimo abbastanza spazio, potremmo aumentare la portata, e, almeno in linea di principio, teletrasportare l'informazione anche fino a un satellite". Staremo a vedere.

Sirius


Coloro che cercano, cerchino finché troveranno.
Quando troveranno, resteranno turbati.
Quando saranno turbati si stupiranno, e regneranno su tutto.

 

Vota questo sito in Net-Parade

 

10000 punti ottenuti

Sito d'argento

Ti piace questo sito?
Sostienilo con un voto.
Puoi votare più volte!


 

web counter